Biografia umanaPsicanalisiVertigine del Tempo

Quando il ragazzo prepara la pizza – Psicanalisi dell’impasto

Fan presto a dire che si drogano, che stan troppo con la play-station. Che fanno esperienze premature e scomposte del sesso. Ne ho già parlato qui.
Difficile dire se tutto questo avvenga davvero, quanto, come, se davvero lo facciano.
Non han voglia di far nulla. Ma questo tutti e da sempre. Anche molti di noi a quell’età.
Non han voglia, ma fanno. Fanno, però, solo quello che vogliono.
Ma, come ho già provato a dire, dato che nessuno sa ciò che vuole
Troppa televione, questa è bella! Noi ne guardiamo pochissima, vero?!
Certo si divertono a stuzzicare la nostra fantasia. Anche se non danno a vederlo, per non darci soddisfazione,
Talvolta è un pò morbosa la nostra fantasia.
È che i ragazzi ci fanno rabbia ed invidia.
Hanno una profusione di energia. Hanno una forza ed una insensibilità alla stanchezza, una resistenza alla fatica… Tutte cose che da tempo non conosciamo più e ci mancano tanto.
Son sicuro che se ognuno di noi ricreasse il mondo a modo suo, lo farebbe diverso.
Ad esempio lo farebbe in modo che a metà della vita ciascuno disponesse dello splendore delle forze e dello splendore della saggezza.
Invece no, prima di morire, il buon Dio ci ha lasciato un mondo fatto a modo suo.
Occorre che le forze fisiche tramontino per poter sviluppare la saggezza. Ammesso che ci si arrivi.
Per questo i ragazzi ci fanno invidia.
Ma a volte ci stupiscono anche.
Quel giorno il ragazzo ci ha sorpreso davvero.
Lo diceva da tempo che frequentava on-line un corso di cucina e panificazione. Ce lo aveva anche mostrato. L’insegnante ci era sembrato un esaurito invece forse… Siamo più esauriti noi!
Tant’è che quel giorno il ragazzo si chiude in cucina. Divieto di transito ai non addetti ai lavori. Categoricamente.
Immediatamente si imbatte in una nostra carenza. Beh…. Credevamo di avere le cose importanti della vita? Ci sbagliamo!
Come si può metter su casa ed accogliere un ragazzo per bene, senza una impastatrice elettrica? Serve per un sacco di cose.
Va bene l’impastatrice, ma si scopre pure che in questa casa non c’è nemmeno un modestissimo mattarello.
Per la nostra generazione questo oggetto era sospetto… Mattarelli, battipanni…. No alle violenze sui ragazzi!
Ma dai, dice lui…. Il mattarello serve solo per stender la pizza.
La cucina resta chiusa parecchio. 5-6 ore di lievitazione! E noi che al super mettiamo in carrello la pasta per pizza pronta da infornare!
Ma come abbiam vissuto finora? Meno male che ci sei tu, ragazzo!
Diciamo la verità, la madre in queste ore, ha cercato di spiare le condizioni disastrose della cucina. È un suo diritto. Dato che poi sarebbe toccato a lei riordinarla e pulirla.
Ma ha trovato solo, in mezzo al casino, l’iPod-touch sporco di farina. Ascoltava la musica mentre impastava?
Ma no…. Bisogna proprio spiegarvi tutto!
L’iPod-touch ha la connesione Wi-Fi. Serve per consultare le istruzioni on line mentre impasta in cucina!
Del seguito non ci è dato sapere molto.
Disponiamo solo di una annotazione sul diario della madre.
Dice: ”Alla fine molto orgoglioso del suo lavoro mi fa assaggiare la sua pizza e ne conserva un pezzo da far assaggiare a un ospite; dopo averla gustata afferma che è meglio di quella che compriamo dal panettiere!”

Di più non sappiamo. D’oro il riserbo.
La testimonianza della madre ci appare affidabile. Si tratta di un serio professionista. Abita in centro Milano.
Fino a quel giorno era convinta di avere in casa tutto l’essenziale alla vita sua e di suo figlio.
Un amico gli ha prestato un mattarello.
L’impastatrice elettrica è già nella lista dei desideri su Amazon.
A me un conclusione curiosa. Non solo la signora Pazienza impastava la pizza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *