AntroposofiaPsicanalisiSeminari e conferenze

Invito per il 29 settembre! Rudolf Steiner tra filosofia e psicanalisi. (Conversazione).

Francesco Pazienza - Conversazione su Rudolf Steiner

Per chi è stato giovane negli anni Sessanta, il 29 settembre è una data che non si dimentica.
Non che sia successo niente a nessuno di noi.
Era una canzonetta di Lucio Battisti che si cantava a gran voce.
In seguito, abbiamo imparato a definire “un tormentone” questo genere di cose. Sembra che anche dai tormenti a volte nasca qualcosa 😉

Per qualche motivo sconosciuto agli ascoltatori era la data di un evento privato e memorabile di cui la canzone costituisce la radio-cronaca.
È una data prossima al solstizio d’autunno e al Capodanno Ebraico.
Nel calendario cristiano è la festa dell’arcangelo Michele.
Per gli amanti dell’Antroposofia steineriana, che all’Arcangelo Michele attribuisce una importanza tutta particolare, costituisce forse uno dei momenti più significativi dell’anno.
Segna una delle tappe che disegnano, nel corso dell’anno, la croce, il quadrato dei solstizi e degli equinozi.

Il caso ha voluto che proprio il 29 settembre io abbia la possibilità di parlare di Steiner e dell’Antroposofia presso il circolo culturale di “Philo. Scuola superiore di pratiche filosofiche”. Per la serie “Dove soffia lo spirito. Incontri e confronti di spiritualità laica”. Trovate qui locandina con luogo, ora e modalità.
Chi vorrà e/o potrà intervenire ascolterà molto di più in proposito ed è facile che qualcosa riprenda prossimamente qui sul blog.

Oggi, nel fornire questa indicazione, questo invito, per chi voglia accoglierlo, mi limito ad indicare qualche caratteristica e qualche orientamento che ho scelto di dare alla mia conversazione in occasione di questo evento, in considerazione del contesto.

Innanzi tutto, lo preciso, si tratterà di una conversazione. Non pretendo di tessere una introduzione organica all’Antroposofia. Vi racconterò come nella mia biografia è avvenuto l’incontro con la biografia in cui si tesse l’opera di Rudolf Steiner.
Lo faccio in considerazione del fatto che mi propongo come analista biografico e che Philo è portatore di questo impulso.

Rivolgendomi poi ad pubblico di persone amanti della filosofia e della psicanalisi ho deciso di concentrarmi su un paio di questioni ad esse inerenti.

La prossimità tra gli esercizi filosofici di Pierre Hadot (fondanti le pratiche filosofiche di Philo, e quelli indicati da Steiner come propedeutici alla meditazione.

Ma anche l’incontro toccante avvenuto tra Nietzsche malato e il giovane Rudolf Steiner, nella rievocazione autobiografica di quest’ultimo. Cercherò anche di indicarne qualche retroscena poco noto.

Per quanto riguarda la psicanalisi, il giovane Rudolf Steiner era dietro le quinte anche nel momento della nascita della psicanalisi. Joseph Breuer, che insieme a Freud ha firmato gli “Studi sull’isteria”, era il suo mentore e questo merita una riflessione per collocare in modo più equilibrato la relazione spesso difficile tra Psicanalisi e Antroposofia.

Molte altre cose avrei da dire.
Dirò quelle che mi riuscirà anche in considerazione dell’interesse degli ascoltatori.
Per questo, nel caso vi interessasse, vi invito con calore!

Riprenderò questo discorso sia per quanto riguarda i temi indicati, sia per quanto riguarda la specificità della festa dell’Arcangelo Michele nella respirazione del ciclo dell’anno.
Spero che in qualche modo la festeggeremo insieme!
Con o senza canzonette!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *