Meditazione di Natale 2017. Parte II. Le 12 notti sante.

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Antroposofia, Biografia umana, Meditazione

Ogni sera, sedendo sul letto o su una comoda sedia, possiamo ripercorrere, a ritroso, il percorso della nostra giornata. Questo ripercorrere a ritroso il “corpo temporale” (l’oggetto della biografia) nell’esempio della giornata ci riporta al momento del risveglio. In quello dell’intera vita alla nostra nascita. In entrambi i casi ad una discontinuità. L’attraversamento di uno stato di coscienza altro.

Psicologia delle dodici notti sante 2015. Scatti e ritratti.

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Antroposofia, Biografia umana, Psicanalisi

Quella delle notti sante è una narrazione che mi tocca sempre profondamente. Quella che indica le dodici notti tra il Natale e l’Epifania come il seme dei dodici mesi dell’anno avvenire. E proprio nelle vacanze di Natale mi sono ritrovato a sfogliare il quaderno nero in cui ho appuntato temi ed immagini estive e mi sono reso conto che una minima parte di quegli spunti l’ho portato qui a compimento. Sviluppo e fissaggio.
Da una prima felice estrazione è nata la paginetta che sto preparando e che leggerete le prossime settimane.
Nel frattempo però, mi trovo per le mani gli scatti che l’impareggiabile amico e collaboratore Roberto Tani ha eseguito in occasione della inaugurazione della mostra di Barbara Santagostini.

Francesco Pazienza – Biografia umana e scrittura creativa

Francesco Pazienza è stato analista biografico. Qui, ora, scrive di biografia umana, letteratura, tecniche meditative, Antroposofia. Ultimi post pubblicati Un vecchio e una bambina. Ritengo una grande fortuna essere accolti da vecchi nei luoghi in cui abbiamo trascorso le prime vacanze bambini. E’ cosa buona e giusta. Visto che la terza età è una villeggiatura e che da vecchi si ritorna spontaneamente bambini Il mio Sessantotto (3). Memoria del movimento #provo e altre meraviglie Nel maggio 68, non sapevo nulla di politica.La prima volta che scesi in piazza non impugnavo la bandiera di un partito o una convinzione. Niente falce e niente martello. Lo feci con la spontaneità ma anche la goffaggine di un diciottenne. Conversazione sull’educazione degli adolescenti a Bergamo. In questa “Conversazione sull’educazione degli adolescenti” proporrò nella prima parte ancora una introduzione di quel tipo. Indicherò quelle che mi appaiono le cifre essenziali, le chiavi di lettura del fenomeno adolescenziale secondo l’Antropologia steineriana che ne sottende la pedagogia. Ma per chi riuscirà a partecipare ho preparato una sorpresa e una novità! Vedi gli ultimi post BIOGRAFIA UMANA Un vecchio e una bambina. Ritengo una grande fortuna essere accolti da vecchi nei luoghi in cui abbiamo trascorso le prime vacanze bambini. E’ cosa buona e giusta. Visto che la terza età è una villeggiatura e che da vecchi si ritorna spontaneamente bambini Il mio Sessantotto (3). Memoria del movimento #provo e altre meraviglie Nel maggio 68, non sapevo nulla di politica.La prima volta che scesi in piazza non impugnavo la bandiera di un partito o una convinzione. Niente falce e niente martello. Lo feci con la spontaneità ma anche la goffaggine di un diciottenne. Conversazione sull’educazione degli adolescenti a Bergamo. In questa “Conversazione sull’educazione degli adolescenti” proporrò nella prima parte ancora una introduzione di quel tipo. Indicherò quelle che mi […]

La mia Europa. Tra Utopia e Distopia

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Antroposofia, Biografia umana

Cari lettori impazienti… Di pazienti non ne ho più. Mi sono ritirato in pensione. Devo aver perso la pazienza. Sono diventato impaziente anch’io. Allora vi invito a questo convegno di impazienti in cui vorrei condividere le mie riflessioni dell’estate. Quest’estate, in astinenza di pazienti, mi sono concentrato sulla lettura dei giornali. Ho seguito ora per ora l’attualità. Ho pagato il mio tributo di cittadino alla gestazione e alle prime gesta di questo nuovo governo, al crollo del ponte (senza filmati però, sono uomo di fede, credo sulla Parola), ho riflettuto sulla questione Europa e i migranti e questo, in particolare, ha mosso riflessioni che mi stanno a cuore.
Ma non ho negato attenzione alle intermittenze di Asia Argento. Ho trascurato forse Cristiano Ronaldo, ma non ce la si fa a star dietro a tutto.

Meditazione Natale 2017. Parte I. Il Natale del Sole

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Antroposofia, Meditazione, Nella curva del tempo

La meditazione di cui vi offro è la traccia di un percorso immaginativo. Una meditazione che parte dal respiro, ma che amplia poi in un suggerimento guidato di elementi immaginativi proprio di altre forme di meditazione in contesti anche differenti. La prima parte che voglio condividere è una meditazione sul Natale come il compleanno del Sole. Colloca il momento così particolare nel corso stagionale dell’anno.

La biografia umana e l'”eterno presente”

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Biografia umana, Meditazione, Seminari e conferenze

Biografia, come traccia di vita lungo il tempo che scorre, ed esercizio del momento presente: tra ricerca biografica e pratiche filosofiche, un incontro dedicato alla nozione mistica dell’eterno presente. Mercoledì 15 novembre 2017, a Milano, terrò un intervento sul tema presso il Circolo Culturale di “Philo. Scuola Superiore di Pratiche Filosofiche”.

Verso “Mitobiografica: scuola per il mestiere di vivere” – Intervista a Moreno Montanari

Pubblicato il 3 commentiPubblicato in Agorà, Biografia umana, Psicanalisi

Pensiamo Mitobiografica come un posto in cui gli adulti giocano ad immaginare, ragionare, sentire e vivere altrimenti sperimentando pratiche e metodologie che rimandano a diverse scuole di pensiero. Cerchiamo la possibilità di riconoscere e coltivare la propria vocazione umana. Intervista a Moreno Montanari.